Home Condizioni di incarico

Servizi di traduzione

  • L'unità di base per il calcolo della tariffa sono la cartella da 1500 battute (spazi inclusi), la riga da 55 battute (spazi inclusi) nella lingua di arrivo o la parola nel testo di partenza. Le tariffe si intendono al netto di IVA e al lordo di Ritenuta d'Acconto; la fatturazione minima è comunque pari a una cartella, 25 righe o 250 parole.
  • La traduzione deve essere commissionata con lettera di incarico o equivalente da cui risultino la somma dovuta nonché i termini di consegna e pagamento.
  • Il traduttore deve poter prendere visione anticipatamente del testo da tradurre. Inoltre dovrà essere fornita al traduttore l'eventuale documentazione disponibile sull'argomento.
  • Il pagamento del compenso avviene a ricevimento fattura non oltre 30 gg. dalla data della stessa fattura o in base a quanto concordato con il committente, scaduto tale termine si applicano gli interessi moratori ex art. 5.1 del D.L. 9.10.2002, n. 231.
  • Nella fattura figura la rivalsa del 4% a carico del committente, prevista per il contributo previdenziale ex. L. 662/96 art. 1 c. 212.
  • Per incarichi conferiti e successivamente revocati è dovuta al traduttore una penale di cancellazione pari al 10% del compenso totale pattuito. La traduzione già eseguita verrà messa a disposizione del committente e dovrà essere pagata per intero.
  • Eventuali reclami devono essere presentati entro e non oltre 10 gg. dalla data di consegna.

 

Servizi di interpretariato

  • La giornata è di 7 ore lavorative, la tariffa può essere concordata su base giornaliera o oraria (tariffa minima 3 ore; superate le 7 ore, subisce una maggiorazione del 20%). Le tariffe si intendono al netto di IVA e al lordo di Ritenuta d'Acconto.
  • L'incarico di interpretariato deve essere conferito per iscritto tramite lettera d'incarico contenente tutti i dettagli relativi all'incarico di interpretariato, la somma dovuta nonché i termini di pagamento.
  • Per lavori fuori sede, oltre al compenso è dovuta all'interprete la diaria o l'ospitalità completa, nonché il rimborso delle spese di viaggio.
  • Il pagamento del compenso avviene a ricevimento fattura non oltre 30 gg. dalla data della stessa fattura o in base a quanto concordato con il committente, scaduto tale termine si applicano gli interessi moratori ex art. 5.1 del D.L. 9.10.2002, n. 231.
  • Nella fattura figura la rivalsa del 4% a carico del committente, prevista per il contributo previdenziale ex. L. 662/96 art. 1 c. 212.
  • L'annullamento di un incarico di interpretariato a meno di otto giorni dalla data d'inizio comporta il versamento all'interprete del compenso professionale e il rimborso delle spese eventualmente sostenute.